Trasferire gli oggetti da una casa all’altra

Traslocare difficilmente non porta via tanto tempo, si rivela anche noioso per molti e stressante. In più ci sono gli impegni quotidiani, tra cui il lavoro. Insomma, non lo si può definire di certo una passeggiata.

Ci sono traslochi grandi e piccoli, quest’ultimi anche svolti da soli senza l’aiuto di un’azienda. Quando è arrivato il momento di vendere la casa per entrare in un’altra è d’obbligo traslocare. Così come chi passa da un affitto a un altro.

Il momento è inevitabile e la paure iniziano a venire fuori. Le persone pensano ce la faccio in tempo? Oppure i giorni di ferie che ho preso mi bastano per fare tutto? La mia vettura quanto mi costa in gasolio per fare 5-6 viaggi? Perderò qualcosa durante il trasloco? Possiamo comportarci in due modi, chiamare un’azienda specializzata come Traslochi a Milano, oppure il vecchio modo fai da te. Qui di seguito analizziamo entrambe le cose.

Chiamo un’azienda?

L’azienda è possibile contattarla così da richiedere un furgone a noleggio della misura più indicata alle proprie esigenze lavorative. Da non dimenticare, il servizio richiesto può prevedere anche che la ditta si occupi di tutto. Impegni lavorativi o privati impediscono di fare un trasloco? Ci pensano gli incaricati a fare tutto. Basta chiedere il servizio, firmare il contratto (dopo un’attenta lettura) e tutto si risolve velocemente. Puntualità, professionalità e sicurezza, così lavorano gli esperti.

Trasloco fai da te

Il trasloco fai da te richiede tanto lavoro! Anche se, c’è da considerare che non sempre deve essere così. In poche occasioni gli oggetti sono pochi e quindi trasportabili anche con la propria vettura. Le cose importanti che non si possono tralasciare in un trasloco svolto pefettamente, quindi che non preveda problemi di nessun genere. Ecco alcune cose da sapere:

  • Il tempo necessario deve bastare per non aggravare sul trasloco. Cioè, tanto per fare un esempio, un lavoro da tre giorni non lo si può fare in uno.
  • Servono tanti scatoloni visto che non bastano mai di solito. Quindi si possono recuperare in buone quantità come 10,12 e così via.
  • Con un pennarello scrivere cosa è presente all’interno della scatola. Serve a catalogare tutto.
  • Tenere in considerazione di sistemare bene le cose per ottenere più spazio e ridurre così il numero di viaggi che può mutare in base al trasloco. Una distanza di 30 km per esempio non è consigliabile in macchina se gli spostamenti da fare sono 5. In questo caso è meglio un furgone.